fbpx

Fir renda pubblico il Progetto Sud e fissasse gli obiettivi

Mag 30, 2022
Pubblicità

Il Progetto Sud non decolla. Nell’articolo che trovate qui abbiamo sottolineato come, di tutta l’attività proposta, al momento, è nota solo quella organizzata dalla Polizia di Stato, che appare integrativa e collaterale a quella della Federazione, che dovrebbe rappresentare ‘la ciccia’ del progetto.

A proposito: abbiamo cercato in lungo e in largo un testo, una bozza, un documento sul Progetto Sud sul sito federale, ma non l’abbiamo trovato. Insomma non si capisce in cosa si concretizza il rilancio del Sud per il Consiglio Federale. Qual è in buona sostanza l’indirizzo politico del Consiglio Federale, quale gli strumenti, come intende spendere i 600mila euro di cui si parla da mesi e quali gli obiettivi.

Fermi però: qualcosa abbiamo recuperato. Si tratta di una sorta di relazione che è stata probabilmente redatta dalla Commissione sud. Non sappiamo se è mai finita in approvazione e se è mai stata visionata dal Consiglio Federale. Non sappiamo se è stata ‘emendata’ o recepita così come ideata.

Secondo questo documento, che risale ad un periodo tra settembre e ottobre scorso, gli interventi avrebbero un costo approssimativo di circa 200mila euro più spese. Ad arrivare a 600mila ce ne passa, tanto che siamo davvero curiosi di sapere qual è la previsione di spesa per queste somme.

Nella relazione si parla di varie attività come quella di consulenza da affidare ad uno studio professionale, al fine di dar modo alle società sportive di intercettare progetti e bandi europei, del Coni, di comuni e regioni, nonché di accedere ai Pon e ai Por. Dunque reperire risorse non di provenienza federale ma pubblica.

I costi? Per i bandi europei tra i 25 e i 50 mila euro annui per un referente della federazione incaricato di coordinare i progetti, oltre ad un percentuale sui progetti stessi da corrispondere allo studio di consulenza. Che poi non si capisce perché dei professionisti dovrebbe assumersi il rischio d’impresa ed essere pagati a risultato e il referente federale no.

Per i progetti Pon e Por invece altri 25 mila euro per un coordinatore e 12 mila per 4 referenti territoriali a cui aggiungere le spese… si capisce.

Nel documento, che abbiamo avuto modo di visionare, si parla anche di altro, ma al momento ci fermiamo qui. Soprattutto si parla di referenti senza fare nomi. Noi invece un nome lo facciamo e aspettiamo smentite. Secondo quanto raccolto, del progetto, farà parte anche Andrea Cavinato. Il suo ritorno in Fir è ormai cosa nota, la sua missione in favore del Sud onestamente ci mancava.